Crea sito

Il Terzo mistero, il vangelo di Giuda l’Iscariota

Il Terzo mistero, il vangelo di Giuda l’Iscariota

"Immagine tratta dalla libera navigazione sul Web, qualora violi eventuali diritti d'autore vogliate comunicarlo e sarà subito rimossa"

“Immagine tratta dalla libera navigazione sul Web, qualora violi eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo e sarà subito rimossa”

Il viaggio era cominciato, ormai ero immerso nello studio e l’orizzonte si era appena mostrato in maniera limpida, il terzo tassello che dovevo inserire nel mosaico era Giuda, si Giuda Iscariota, il traditore, oggi uno dei simboli del male, i trenta denari, l’abbietto, la figura più odiata del nuovo testamento.

Possibile? Possibile che Giuda è una figura marginale ricordata solo dall’ultima cena in poi? Menzionato solo nella lista e alla fine, dove tradisce? Una figura così importante?

Ebbene dovevo saperne di più, conoscevo ormai Enoch, san Tommaso, e decisi di approfondire di più l’argomento apocrifi dirigendomi su Giuda ed il suo vangelo, perché considero questa figura una delle più misteriose…… e la domanda che mi assillava era …Il figlio di Dio… se riconosciuto…valeva per lui solo 30 denari?

Comprai il vangelo di Giuda in libreria era tra i libri di esoterismo, e non capivo il perché, mi affrettai a comprarlo e mi diressi verso cosa sfogliando le prime pagine.

Il vangelo di Giuda fa parte di una scoperta archeologica del Medio Egitto negli anni ’70, tradotto solo venti anni dopo circa e messo a disposizione della comunità poco dopo averne stabilito, con esami al carbonio 14, la reale età.

Mia sorella è una archeologa e mi ha spiegato che questo tipo di testi, come anche i vangeli canonici, non sono stati scritti dai protagonisti, ma dai primi fondatori della chiesa copta, che trascrissero i messaggi narrati ai tempi su papiri , i primi copti scrissero solo quello che sentivano dalle proprie orecchie, fu la società moderna a modificare e rendere il tutto più leggibile, oggi però la tendenza è, fortunatamente, quella di lasciare il messaggio originale, in maniera tale da dare al lettore la libertà di giudizio e comprensione, cosi, come per quello di Tommaso, anche il papiro di Giuda è stato tradotto SEMPLICEMENTE…..

Se Tommaso mi mostrò la filosofia del Gesù risorto partendo dal dito nella piaga, Giuda dà la sua descrizione di Gesù ANCORA UNA VOLTA DIVERSA…tutto nuovo, tutto completamente rivoluzionato, Giuda descrive Gesù come un grande Mistico, dotato di facoltà eccezionali fuori dal comune, secondo lui è impossibile non attribuire a quell’uomo la natura divina, è palesemente un uomo speciale, una persona che viene da un altro mondo, un’altra dimensione, rende speciali le sue parole ed i suoi insegnamenti…come fosse magia.

E in questa magia Giuda scrive di ricevere da Gesù “La Missione” di tradire l’involucro, si chiama se stesso un involucro e tranquillizza Giuda dicendogli che quello che farà cambierà il destino del mondo precisando che il tradimento e verso la carne che lo riveste, non verso Dio, anzi lo esorta ad imbracciare il suo destino, e che verrà odiato per questo e maledetto, ma alla fine delle tribolazioni anche per lui ci sarà gloria.

In questo papiro si parla di un uomo che distingue sempre il Dio ebreo dal suo, deridendo i discepoli e facendoli a volte adirare, sempre emerge il contrasto del maestro che vuole insegnare e i discepoli che non sempre capiscono i suoi insegnamenti, infatti in un passo si legge “spesso egli non appariva ai discepoli come se stesso ma si trovava tra loro come un bambino…” cioè mutava forma per essere compreso e far sì che essi comprendessero un bambino visto che l’uomo non era compreso.

Scioccante, mai avrei pensato una cosa simile, anche se ho sempre pensato che Gesù fosse un essere speciale.

Un’altra cosa che mi incuriosisce e la definizione che viene data da Gesù a Dio, spesso deride i discepoli perché definisce il loro Dio diverso dal suo, il suo lo trovano dentro, egli afferma che la divinità è dentro di noi, ed il suo Dio e padre cosmico di numerosi Dei, chiamati EONI, e che alla fine giungeremo a lui, guardando la sua casa da fuori poiché vi entrerà solo chi avrà trovato dentro di se la propria santità.

Ma la cosa più intrigante del vangelo di Giuda non è solo questo, il tradire come atto universale di compimento, non è le trasformazioni di un Gesù che palesa i suoi” poteri” non umani…ma il fatto che sempre dice ai suoi discepoli che LA GENERAZONE DI UMANI non saprà mai chi egli sia in verità;

Attenzione, la generazione di cui parla si riferisce all’essere umano, e lo specifica, dice la vostra generazione, la vostra RAZZA, non capirà mai chi sono, gli eoni di cui parlavo prima, sono altre razze, altre generazioni, in tutto il cosmo ci sono generazioni che adorano Dio……

Enoch afferma una cosa simile, “altri Figli” …quindi che Giuda sia considerato il traditore solo perché acquisisce questa nozione? Perché è l’unico a comprendere davvero la sostanza di cui è fatto il Messia…

Un altro dato certo e che la morte di Giuda è assai misteriosa, un solo evangelista parla del suo suicidio, negli atti si legge invece che il ventre gli viene squarciato per punizione divina…

Insomma, il mistero è ancora fitto, ma il quadro sta venendo alla luce con tutti i suoi misteri, il quadro che ho sempre pensato , io sostengo che è impossibile ridurre la vita a o è bianco o è nero, alieni si alieni no, mistero si …mistero no… il quadro è più complesso, più bello, più completo, io non so dove sta la ragione, ha ragione Giuda ed il suo Gesù mago mistico? O Tommaso con il suo Filosofo…, la ragione forse è in mezzo, ma ho capito che è così che funziona, la ragione è quel libero arbitrio che ci è stato donato, e che ci porta a fare sempre nuove domande, ad essere curiosi, a vivere… e quando arriveremo e se ci arriveremo alla verità capiremo, fermo restando che come dice Gesù a Giuda la verità è dentro di noi…… Adriatis…

Copyright © 2016 Mystery Rangers by Adriatis

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

MYSTERY RANGERS, non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità,pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62/2001. Alcune immagini sono tratte dalla libera navigazione su Internet: qualora la loro pubblicazione violi eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse