Crea sito

Il quarto mistero…Maria

Il quarto mistero…Maria E’ difficile per me affrontare l’argomento, sono un ricercatore del mistero, appassionato del paranormale, ma sono credente, fino ad ora sono riuscito a scindere la mente oggettiva dal credente, almeno spero, perché la ricerca della verità si basa sul discernimento, ed io , purtroppo non sempre ci riesco, spero questa volta di riuscirci, perché dopo Enoch, Tommaso, Giuda iscariota, una figura assai venerata quanto misteriosa, fonte di domande, ma di tanta ammirazione, è la Madre Celeste, la figura femminile più adorata in assoluto, le tre religioni più grandi e monoteiste la adorano, ne parlano e la inseriscono direttamente nel paradiso, addirittura parlano della sua ascensione diretta nel cielo, tutte e tre le religioni incredibilmente mettono da parte tutte le guerre , le divisioni, ed il sangue versato in nome della verità che con arroganza sentono propria, tutto viene letteralmente smaterializzato difronte a questa figura, la Madre di tutti, la prescelta, la VERGINE MARIA. Venerata dai Cristiani come la Madre del Figlio di Dio, la prescelta del signore, dagli Ortodossi come Teotoca, ossia colei che genera Dio, riconosciuta santa dagli Anglicani, e dai protestanti Luterani, persino i Musulmani riconoscono il suo concepimento in regime di verginità, le dedicano una Sura intera e la chiamano Sayyida che vuol dire Signora padrona, molto simile il significato a Madonna. Maria nasce da una famiglia semplice, e da subito, in giovane età gli viene rivelato il suo destino, cambiare il mondo ed accettare nel suo grembo il figlio di Dio. Una Madre pietosa, una donna forte che ha visto suo figlio nascere, crescere e morire in maniera atroce, quale madre oggi sopporterebbe tale supplizio? della quale si conosce poco a livello storico, anche se quel poco per la maggior parte del popolo terrestre è tutto. Da appassionato del mistero è affascinante sapere che una donna sia così importante quanto misteriosa, tanto da poter affermare che Maria non è morta, anche se alcuni storici affermano che dopo la morte di Gesù ella abbia seguito l’apostolo Giovanni ad Efeso e li sia Morta, oggi non si parla mai di Morte, ma di Ascensione, sarebbe la prima, secondo alcuni apocalittici, ad ascendere, destino che spetta solo a più meritevoli...

Read More

La sindrome di Gerusalemme

La sindrome di Gerusalemme Il male più oscuro oggi è l’uomo stesso, più che l’uomo è la capacità della nostra mente di essere, a seconda dei casi, più o meno forte. Per quelli come me che hanno la vocazione di combattere il demonio, è importante distinguere sempre chi si ha di fronte, o cosa si ha di fronte, perché è sempre molto facile sbagliare, e se sbagliamo l’errore cade su vittime innocenti. La psiche umana è ancora oggi molto sconosciuta ed è capace di sorprendere ancora gli scienziati ed i medici che oggi si prodigano per carpirne i segreti più reconditi, ed un argomento affascinante che ho dovuto tentare e dico solo tentare di studiare e capire è La Sindrome di Gerusalemme. Mi serve molto documentarmi su tali argomenti perché è importante capire il confine tra spiritico e psichico, importante è capire dove la mente umana è padrona di noi stessi e dove invece il padrone momentaneo è qualcun altro. La sindrome di Gerusalemme e una malattia psichica che colpisce i visitatori di Gerusalemme che vengono assaliti da un irrefrenabile impulso religioso sfociante in azioni ingiustificate, tipo quella che fece un turista Australiano nel 1969 che appicco un incendio in una moschea sentendosi un “crociato”. Numerosi sono i casi presentatisi dopo l’ingresso nella città santa, ed è bene specificare che non colpisce solo chi ha fede cristiana ma anche chi ha fede musulmana e ebraica, si perché il cervello, che non ha religione, si immerge totalmente nell’atmosfera di questa splendida e storica città uscendo totalmente dalla razionalità e catapultando il soggetto in una grande illusione che, presumibilmente lo riporta indietro nel tempo. Ora perché questo succede, e da statistiche moderne non succede più solo all’arrivo nella grande città ma anche quando si torna dalla vacanza, ed in alcuni casi si va dritti in clinica dove solitamente si permane per qualche settimana, perché succede clinicamente parlando preferirei farvelo spiegare dai medici che sicuramente sono più preparati di me, ma mi sono fatto una idea su come questo tipo di fenomeno entri in correlazione con il nostro spirito. E’ una mia idea, ma bisogna comunque partire dalla psiche, che a seconda del soggetto può essere più...

Read More

Il Terzo mistero, il vangelo di Giuda l’Iscariota

Il Terzo mistero, il vangelo di Giuda l’Iscariota Il viaggio era cominciato, ormai ero immerso nello studio e l’orizzonte si era appena mostrato in maniera limpida, il terzo tassello che dovevo inserire nel mosaico era Giuda, si Giuda Iscariota, il traditore, oggi uno dei simboli del male, i trenta denari, l’abbietto, la figura più odiata del nuovo testamento. Possibile? Possibile che Giuda è una figura marginale ricordata solo dall’ultima cena in poi? Menzionato solo nella lista e alla fine, dove tradisce? Una figura così importante? Ebbene dovevo saperne di più, conoscevo ormai Enoch, san Tommaso, e decisi di approfondire di più l’argomento apocrifi dirigendomi su Giuda ed il suo vangelo, perché considero questa figura una delle più misteriose…… e la domanda che mi assillava era …Il figlio di Dio… se riconosciuto…valeva per lui solo 30 denari? Comprai il vangelo di Giuda in libreria era tra i libri di esoterismo, e non capivo il perché, mi affrettai a comprarlo e mi diressi verso cosa sfogliando le prime pagine. Il vangelo di Giuda fa parte di una scoperta archeologica del Medio Egitto negli anni ’70, tradotto solo venti anni dopo circa e messo a disposizione della comunità poco dopo averne stabilito, con esami al carbonio 14, la reale età. Mia sorella è una archeologa e mi ha spiegato che questo tipo di testi, come anche i vangeli canonici, non sono stati scritti dai protagonisti, ma dai primi fondatori della chiesa copta, che trascrissero i messaggi narrati ai tempi su papiri , i primi copti scrissero solo quello che sentivano dalle proprie orecchie, fu la società moderna a modificare e rendere il tutto più leggibile, oggi però la tendenza è, fortunatamente, quella di lasciare il messaggio originale, in maniera tale da dare al lettore la libertà di giudizio e comprensione, cosi, come per quello di Tommaso, anche il papiro di Giuda è stato tradotto SEMPLICEMENTE….. Se Tommaso mi mostrò la filosofia del Gesù risorto partendo dal dito nella piaga, Giuda dà la sua descrizione di Gesù ANCORA UNA VOLTA DIVERSA…tutto nuovo, tutto completamente rivoluzionato, Giuda descrive Gesù come un grande Mistico, dotato di facoltà eccezionali fuori dal comune, secondo lui è impossibile non attribuire a quell’uomo la...

Read More

Il secondo mistero…il V° Vangelo di Tommaso

IL SECONDO MISTERO – IL V° VANGELO di Tommaso Non c’è dubbio che se in precedenza vi ho confessato come Enoch sia stato per me l’antipasto del mondo misterioso che mi ha rapito e del quale non riesco più a fare a meno, devo confessarvi che nonostante sia un uomo di fede ma con vedute apertissime, la mia reale vocazione è quella di capire e studiare a fondo il più Grande mistero esistente, aldilà del capire o meno se siamo soli nell’universo, se esiste l’aldilà, se in natura esistono animali mitologici, per me l’essenza del mistero è un’altra; degli argomenti citati, sempre a mio personalissimo giudizio, esistono verità e risposte logiche, poi è il libero arbitrio a creare la tesi che dimostra le idee di ognuno, e se questi sono davvero misteri che studiamo e studieremo fino a che la verità non emergerà, e ci sbatteremo contro, Enoch mi ha fatto riflettere invece su quello che non è celato ai nostri occhi, eppure ancora oggi, dopo duemila anni, nei quali l’uomo lo ha conosciuto, ha imparato a conoscere, lo ha apprezzato come predicatore venerato come Messia o semplicemente annoverato come personaggio storico: Gesù, o Joshua Ben Joseph, o ancora Yeshua. Non vorrei allarmare i lettori, non voglio scrivere un trattato di religione ne convertire alcuno, voglio solo continuare ciò che cominciai dopo aver letto Enoch, continuai a cercare lumi non studiando Gesù in prima persona ma studiando e documentandomi sul contorno, sui personaggi che orbitano intorno a lui, chiedendomi, come feci per il libro di Enoch, perché consideriamo questi personaggi parti fondamentali, ma escludiamo i loro scritti e le loro testimonianze , come è accaduto anche per TOMMASO DIDIMO GIUDA, ossia, gemello spirituale. Si proprio lui, colui che non credette subito, ebbe bisogno di toccare, ed al pari degli altri scrisse il suo Vangelo, la sua testimonianza, anch’ella ritenuta Apocrifa. I suoi papiri sono venuti alla luce molto tempo dopo la stesura del libro ufficiale che guida la religione moderna, ed hanno sconvolto il mondo, per le sue rivelazioni. Siamo abituati a conoscere il percorso di Yeshua come ce lo hanno descritto i canonici, che comunque oltre ad essere cronologia degli avvenimenti più importanti...

Read More

Enoch, il primo mistero

ENOCH :  IL PRIMO MISTERO Ho trattato mille argomenti, indagato e studiato svariate immagini, cercato valutato, sperimentato, sempre con lo stesso interesse, ma a volte tra un caso e l’altro, tra una storia e l’altra mi fermo a pensare dove tutto questo dentro di me è cominciato, oppure da che cosa, quale è la mia prima curiosità….. Ricordo ancora con piacere dove la mia mente ha cominciato ad aprirsi…. Dal giornalaio, un giorno qualsiasi, passando vidi un volume di una vecchia collana, rimasto invenduto, era un po’ ingiallito dal fatto che la vetrina era esposta al sole di conseguenza la carta aveva cominciato ad ingiallirsi, ma perché era rimasto invenduto lo ignoravo, eppure il titolo mi spinse all’acquisto: ENOCH E LA CADUTA DEGLI ANGELI Quando lo comprai per poche lire ignoravo che di lì a poco posi le basi di quello che tutt’ora penso…Enoch è uno dei patriarchi della religione, il settimo, ed a mio giudizio il più controverso enigmatico e misterioso di tutti, un uomo saggio e buono, eppure considerato così equivoco che i suoi scritti sono considerati apocrifi. Molti confondono il significato della parola apocrifo con falso, in realtà vuol dire , dal greco DA NASCONDERE, oppure CIO’ CHE E’ TENUTO NASCOSTO, anche se con il tempo la parola con le sue traduzioni ha assunto il significato di ERRATO, o NON AUTENTICO, per cui anche se ne riconosciamo il valore storico e religioso antico non lo teniamo considerazione, pur , come in questo caso, menzionando l’autore Enoch all’interno di libri canonici ufficiali; Ad esempio Enoch è il settimo patriarca padre di Matusalemme , ed importante Profeta della religione, tanto importante quanto poco credibile? Non è possibile, mi ripetevo sarebbe una grossa incoerenza, eppure è quello che si verifica oggi; allora partiamo con ordine, e chiediamoci il perché… Enoch fu uno dei patriarchi più longevi, in una sua lettura scrive di avere 365 anni e che, a quel punto di vita (IL LIBRO SEGRETO DI ENOCH) era diventato così saggio che Dio gli fece un dono un meraviglioso viaggio attraverso i “Mondi” creati ….. Ora l’interessante e sapere che Enoch e uno dei più proliferi “scrittori” ed i suoi scritti sono davvero una...

Read More

L’Apocalisse Zombie

L’Apocalisse Zombie Da tanti anni abbiamo visto nei cinema e in televisione, film che narrano del ritorno in vita di persone morte, hanno anche coniato un termini con quale si identificano questi “esseri” ritornati in vita, ovvero “Zombie”, ormi ci hanno abituati a vedere film parlano di Zombie che si nutrono di esseri umani e questi ultimi contagiati dal loro morso, si trasformano a loro volta in zombie, mordendo anch’essi i malcapitati di turno infettando altre persone, ma poniamoci queste domande… è mai possibile che sia solo frutto della fantasia di qualche scrittore horror? Oppure esiste un briciolo di verità in queste storie? Tuttavia quello che sorprende di più in questo apocalittico scenario è che esiste davvero un piano per fronteggiare un emergenza Zombie, infatti nell’esercito americano esiste un protocollo di difesa che viene regolarmente applicato negli addestramenti per fronteggiare questo nemico. Secondo il Pentagono un’apocalisse zombie può essere possibile, ed è per questo sono state decise di attuare delle contromisure militari per far si da non farsi trovare impreparati per questa terribile evenienza. Il piano di emergenza per combattere questa ipotetica minaccia è denominato con la sigla CONOP-8888, questo piano è stato studiato come un vero e proprio protocollo di difesa per una strategia militare da attuare, tra le priorità c’è il piano di sopravvivenza per eliminare la minaccia degli zombie e di intervenire e aiutare qualsiasi popolazione del mondo anche intervenendo militarmente in quegli stati che ne facciano richiesta affinché si arrivi al totale annientamento della minaccia raggiungendo una vittoria finale comune. Il piano, ha spiegato il capo della Marina militare statunitense Pamela Kunze, è “solo a scopo formativo” per i militari, che devono essere pronti ad ogni evenienza pronti anche ad affrontare uno scenario di guerra in tutto simile ad una apocalisse zombie. Ma perché si è studiata una strategia militare per fronteggiare un eventuale attacco dei non morti? La risposta che viene data è che il piano serve solo come strumento di prova per esercizi strategici interni al comando e per far prendere confidenza agli studenti i concetti basilari delle risposte militari a tutti gli scenari di guerra possibili, l’alta trasmissibilità del virus e l’aggressività dei morti viventi rendono comunque utile per la difesa statunitense...

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

MYSTERY RANGERS, non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità,pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62/2001. Alcune immagini sono tratte dalla libera navigazione su Internet: qualora la loro pubblicazione violi eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse